Little Country Girl

Testo di Paola Corini
Fotografie di Luca De Santis

Una piccola comunità agricola costiera, cinquanta miglia a sud del Golden Gate Bridge, due miglia a est della State Route 1 e delle onde. Pescadero è insieme l’erba dei suoi pascoli, il latte di duecento capre alpine, la brezza salina del Pacifico. È un posto dolcemente acre, nothing fancy – per fortuna, verrebbe da dire.  Calendula, borragine, viola, salvia, garofano e fiordaliso entrano da secoli nelle cucine e nelle farmacie del paese a primavera. In autunno arrivano i gialli e i terra d’ombra bruciata, la zucca, il rabarbaro, i carciofi del giardino. 

Frank Duarte avviò il saloon e il barbiere nel 1894. Emma Duarte iniziò a infornare torte dolci negli anni Trenta. Ron Duarte e sua moglie Lynn sperimentarono la zuppa di carciofi all’inizio degli anni Sessanta.
Pescadero era una destinazione per la gente del posto e per i weekenders negli anni Venti e lo è ancora, per le stesse cose, per quell’“American country living” in forma di una scodella di crema di carciofi e una grossa fetta di torta di more.

I fagiolini e il rabarbaro di Frank sono arrivati con lui dalle Azzorre, le seconde generazioni di portoghesi in America probabilmente non hanno mai visitato l’arcipelago. Ma ogni anno, sei settimane dopo la domenica di Pasqua, Pescadero celebra the Holy Ghost, come in ogni isola delle Azzorre. 

Le famiglie delle reginette guidano qui nei loro pick-up da tutta la Bay Area, parcheggiano in fila indiana in paese e infilano il costume prezioso con il portabagagli aperto. “You’ve gotta be very focused. You’re gonna take it seriously, ain’t ya?”. La banda di cornamuse e kilt tartan apre la parata, poi s’infila nel saloon dei Duarte, come Alice nella porta troppa piccola del Paese delle Meraviglie.

Cosa c’entri la Scozia con questa festa paesana non l’abbiamo capito, ma le cornamuse stipate nel vecchio bar sono il momento migliore, a detta di tutti in paese. Il villaggio odora di manzo e menta, la zuppa tradizionale verrà servita alla fine della messa e noi saremo già partiti per Santa Cruz.

Altre Storie Da

California